giovedì 22 ottobre 2009

Schizo-teologia

Per capire quanto l’apostasia abbia attecchito, ecco il caso surreale del professor Luigi Lombardi Vallauri, del quale ci informa Sandro Magister.

Cacciato dall’Università Cattolica del Sacro Cuore, per manifesta eresia, è stato riammesso a forza dagli euro-illuministi.

Cos’ha detto di tanto grave? Bagatelle.

L’inferno non può esistere, semplicemente perché «è una colossale ingiustizia». Quanto al peccato originale, per il Lombardi Vallauri è un’invenzione agostiniana.

Insomma, la Chiesa menzognera non si salva alla prova di cotanto lume, posseduto dal Lombardi Vallauri. Sant’Agostino, San Tommaso e San Bonaventura, al confronto, sono dei dilettanti. Si salverà dall'errore almeno Gesù?

Gran finale - reggetevi: «D. - Ma l’inferno non è un’invenzione della Chiesa cattolica. C’è nei Vangeli. R. - Certo. Il solo Vangelo di Matteo parla 23 volte di tenebre, di fuoco eterno, di verme, di Geenna, di pianto e stridor di denti. Gesù era completamente dominato dall’idea dell’inferno. Altro che buona novella! La sua novella è la più spaventosa che mai sia stata annunciata all’uomo. Ma tutti se lo sono scordati. Si dice che Gesù era buono e caso mai è la Chiesa a essere cattiva. Sbagliato. Gesù era cattivissimo».

***

silvio

2 commenti:

mic ha detto...

non c'è nulla da commentare. Puro delirio!

nel mysterium iniquitatis c'è tuttavia il fatto che ci sarà chi gli darà credito.

In ogni caso anche Kiko Arguello ha dipinto un giudizio universale in cui l'inferno è vuoto e i modernisti diseducano alla responsabilità predicando la Misericordia di Dio, senza ricordare che va di pari passo con la Giustizia... non è nemmeno un profeta isolato

silvio ha detto...

Sì, molti seguono questi "profeti". Non conoscevo quel dipinto kikiano. Grazie per la segnalazione.