domenica 25 ottobre 2009

L’ermellino dell’anticristo

Zitti zitti, quatti quatti, gli ermellini - eletti da nessuno, autorizzati da nessun potere politico - hanno ridefinito la famiglia.

Per i giudici della II Sezione penale di Cassazione, dicesifamiglia” «ogni consorzio di persone fra le quali, per strette relazioni e consuetudini di vita, siano sorti rapporti di assistenza e solidarietà per un apprezzabile periodo di tempo». (sentenza 40727).

Non c’è nessun riferimento al sesso, né alla paternità, né alla maternità, né alla figliolanza.

Non è possibile, a parole, esprimere la gravità di questa sovversione. I significati delle parole, da sempre, sono stabiliti dalle culture, lungo il corso dei secoli. O dai filosofi maggiori, o dai geni, o dagli artisti più sublimi dell’umana civiltà.

Oggi no: i significati sono stabiliti per sentenza, in poche ore, dalla follia togata. O anche dalle trame occulte dei poteri economici.

E i politici stanno lì. Inermi, inetti, negletti, esautorati, come pura obsolescenza liberale.

***

silvio

2 commenti:

mic ha detto...

e i cristiani tacciono

silvio ha detto...

a beh, i cristiani da quarant'anni a questa parte chi li ha più visti o sentiti?!?
:-))))))))