lunedì 27 aprile 2009

Incubo kafkiano

Nemmeno Orwell, nemmeno in Fahrenheit 451 è ideata una società grottesca quanto quella che sta crescendo in Spagna.

Un gruppetto radicale dell’orwelliano Ministero dell’Uguaglianza - ma dove siamo, a Metropolis? - ha ultimamente proposto al parlamento spagnolo l’ennesima riforma: aborto libero per le sedicenni, abbassamento della soglia alle 14 settimane e innalzamento dell’intervento fino al nono mese.

Zapatero non sembra interessato a, non dico risollevare, ma almeno soccorrere il suo paese di disoccupati (siamo ormai a 4 milioni). No, lui pensa al feticidio, ai preservativi, alle grandi scimmie, ai finocchi e - ovviamente - all’eutanasia. Queste le priorità del Partido Socialista Obrero Español. Questo l’orizzonte che nemmeno Kafka, nonostante il genio, è riuscito a immaginare.

***

silvio

2 commenti:

hayalel ha detto...

Concordo perfettamente con te su Zapatero. Una persona inquietante che sta facendo della Spagna un orribile utopia.

Ma di Spagnoli capaci di raziocinio ce ne sono ancora?

silvio ha detto...

Penso ce ne siano, anche se in forte minoranza e tacitati dalla cultura pan-radicale.