sabato 21 febbraio 2009

Il silenzio degli innocenti

Ssssth!!! Beppino ha detto di tacere.

“Sì, ma perchè anche lui...”

Non hai visto la sua faccia truce? Non hai letto i giornali? E ora silenzio.

“Sì, ma volevo dire che anche lui dovrebbe fare sil...”.

Ma insomma taci! Non hai forse sentito Dabliu? E il capo dello stato? Che ora scenda il silenzio.

“Però ammetterai che in Beppino un secondo fine non è da esclud...”

Basta! Sei un sadico. Beppino ha detto chiaramente di lasciarlo in pace.

“Veramente è lui che ci molest...”

Ti saluto, non ti voglio più sentire. Insensibile che non sei altro!

E ora silenzio, che deve parlare Beppino.

***

silvio

1 commento:

roberto ha detto...

Cari Amici
il Vangelo di martedi scorso proponeva un brano di S.Marco:In quel tempo, i discepoli avevano dimenticato di prendere dei pani e non avevano con sé sulla barca che un pane solo. Allora Gesù li ammoniva dicendo: "Fate attenzione, guardatevi dal lievito dei farisei e dal lievito di Erode!".
E quelli dicevano fra loro: "Non abbiamo pane". Ma Gesù, accortosi di questo, disse loro: "Perché discutete che non avete pane? Non intendete e non capite ancora? Avete il cuore indurito? Avete occhi e non vedete, avete orecchi e non udite? E non vi ricordate, quando ho spezzato i cinque pani per i cinquemila, quante ceste colme di pezzi avete portato via?". Gli dissero: "Dodici". "E quando ho spezzato i sette pani per i quattromila, quante sporte piene di pezzi avete portato via?". Gli dissero: "Sette". E disse loro: "Non capite ancora?".
Soffermiamoci su quel'" Fate attenzione, guardatevi dal lievito dei farisei e dal lievito di Erode!".
Ripensando alla vicenda di Eluana ,nel lievito dei farisei ci vedo bene quei politici istituzionalisti, perfetti moralisti come i due sopra,nel lievito di Erode ci vedo quei politici che cercano di salvare la situazione ma prima o poi cadono nel tranello, come Erode davanti a Salomè.Insomma quell`impotenza della politica a salvare l`uomo concretamente .