domenica 8 febbraio 2009

Assoluzione di Stato

Entusiasta per la sentenza di morte, se ne va bello bello a teatro, dopo una cena luculliana.

Tra gli applausi grotteschi ha l'impudenza di dire «i cittadini mi sosterranno», così come Fidel Castro è convinto che «la storia mi assolverà».

Nell'ultimo giorno, la storia vi vomiterà addosso i cadaveri delle vostre vittime.

***

silvio

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Buon appetito per la cena.
Eluana ha fame e sete.

don Lucio Luzzi ha detto...

Chi rappresenta tutti gli italiani, non ha mai pronunziato il nome di Dio,come se non esistesse.Anche i politici agiscono prevalentemente per convenienza o interesse.
E noi cattolici? Se tutti insieme avessimo pubblicamente e con insistenza chiesto al Signore, il miracolo, lo avremmo ottenuto. Ma forse le nostra fede non è ancora come un granellino di senape!
Don Lucio Luzzi

silvio ha detto...

Sì, il punto è proprio questo.
Era il senso di quello che ho scritto qua: http://sivan2.blogspot.com/2009/02/san-marco-esau-la-primogenitura-e-le.html
Il problema non è che c’è gente empia, ma che non ci sono santi che la contrastino.
Sono completamente d’accordo.