mercoledì 21 maggio 2008

Microsillabo

Non ci siamo. Non è questa l’idea di missione che ci dovrebbe muovere:

«Nei documenti ecclesiali e nelle pratiche missionarie degli ultimi decenni si possono evidenziare due tendenze: quella che concepisce l’evangelizzazione come un “conquistare a Cristo” le altre fedi (un’iniziativa che dovrebbe risolversi con la loro annessione alla chiesa) e quella che vede, invece, la missione nel contesto dell’orizzonte del Regno di Dio e concepisce l’attività missionaria come un continuo dialogo e confronto, che non prevede né vincitori né vinti.
I cristiani - i missionari in particolare - sono oggi chiamati ad accettare la coesistenza di fedi differenti non “di malavoglia”, ma di “buon grado”

© Nigrizia - 30/04/2008

Concordo, piuttosto, con il Papa: «Guai a me se non predicassi il vangelo» (1 Cor 9, 16) [leggi tutto]
***
silvio

2 commenti:

Cogitor ha detto...

Concordo anche io.
Un caro abbraccio a voi tutti carissimo Silvio.

silvio ha detto...

Ciao, caro Michelangelo.
Grazie delle newletters.