venerdì 4 aprile 2008

Laico dell'anno 2007

Il post precedente, inviatoci dal prof. Piepoli (che ringraziamo) e se ne vede l'urgenza, è la migliore risposta all'articolo del prof. Rusconi , apparso su la Stampa del 3 aprile u.s. con titolo "Laicita',valore non negoziabile", sottotitolo: Chiesa ed etica pubblica:perchè in Italia si accetta un' ingerenza che nel resto d'Europa è inopportuna".Rusconi proprio ieri 3 Aprile è stato insignito del premio Adriano Vitelli "laico dell'anno 2007"
Qui l'articolo completo.
E' interessantissimo il confronto, soprattutto sul concetto di democrazia che Il "laico dell'anno"fraintende abbondantemente, come del resto tutti i laicisti, e la differenza tra il bene pubblico e bene comune.
La comparazione tra i due scritti contribuirà certamente a chiarire molte idee.
e bene
***
roberto

2 commenti:

LeggendaNera ha detto...

Peraltro Rusconi è un "ex": insegnava alla Cattolica ai tempi della contestazione sesantottina. Si vocifera che inziasse le lezioni facendosi il segno della croce...

silvio ha detto...

Ciao Leggenda, scusa il ritardo della risposta.
Stiamo sistemando il sito.