venerdì 15 febbraio 2008

Tremate, le nonne son tornate

La povera Emma Bonino è inviperita.
La manifestazione delle “donne” pro-aborto si è rivelata un raduno di poche centinaia di “nonne” pro-aborto. Pochissime le giovanotte.
Ovviamente i giornali di regime parlano di “migliaia” di presenze. Bum!
Sì, insomma - un ritrovo di vecchie babbione sessantottine (delle quali una qui a destra), arrabbiate non si sa contro chi e inacidite dalla menopausa.

La povera Bonino, dicevo, non si raccapezza: «certo è che la generazione più giovane non sa cosa sta accadendo». Infatti, per lei, le giovani sono stupide. Non hanno certo il genio suo.
Ma la colpa di tanta insensibilità alle tematiche dei radicali di chi è? - incalza la giornalista.

La Bonino non ha dubbi: la colpa è della «deriva bigotto-ipocrita che dal 2001 ha preso la nostra politica», dei genitori sessantottini «che non parlano più ai loro figli di politica» e - gran finale - della Chiesa, spalleggiata dalla RAI che «quando Ruini ha convocato i cattolici all'Angelus in solidarietà con Ratzinger (per approfittare dell'effetto aggiuntivo) era in diretta sul Tg1».

Insomma non è colpa dei radicali medesimi, che non sanno più scaldare il cuore nemmeno del loro gatto di casa (se mai l’hanno scaldato a qualcuno). Pensa un po’.
Senz’altro nella sezione humor.
***
silvio

3 commenti:

gaddhura ha detto...

"Che stupidine queste giovani che non si fidano ciecamente di me, cioè della Bonino...Naturalmente è tutta colpa della Chiesa e dei preti (tutti pedofili e, ovviamente, tutti con l'amante) che monopolizzano i media italiani".
Suvvia, Emma, non reagire così...

PS: azzeccatissima la scelta della sezione!

A presto!

silvio ha detto...

@ Gaddhura: la Bonino e i suoi amichetti radicali ormai non sanno più a che santo votarsi. Non se li fila nessuno e vanno accattonando qualche poltrona qua e là… che squallore!
Buona Domenica.

calamar ha detto...

"inacidite dalla menopausa"... a dir poco di cattivo gusto.